invertire la rotta

Bracco Pro Patria Milano – Pinciroli Sport Group  3-1 (22/25 25/22 25/17 27/25)

News offerta da:

Brusca frenata esterna per le streghe che cadono a Milano contro la Pro Patria per 3-1. Fatale una prestazione sotto tono ed il finale del quarto set per le neroverdi che sbagliano troppo concedendo una ghiotta opportunità che le giovani Milanesi non si lasciano sfuggire.

Milano mette sul rettangolo di gioco grinta e cuore per tutto il match, non smettendo mai di credere di poter vincere anche quando l’incontro fino a metà del secondo set sembrava saldamente in mano alle streghe che di contro sono parse poco reattive, svogliate e senza grinta.
Nel primo set le squadre si studiano inizialmente ma poi Castellanza prende un piccolo vantaggio che difende fino alla fine. 1-0

Nel secondo set Castellanza  pare poter imporre ancora il proprio gioco 14-9, ma Milano forzando in battuta  mette in crisi la nostra ricezione e recupera con un parziale di 7-1 che le riporta in partita; si gioca punto a punto ma nel finale sono le milanesi ad avere la meglio portandosi sul 1-1.

Nel terzo si prova a cambiare qualcosa nel sestetto ma le neroverdi faticano moltissimo in tutti i fondamentali, arrivando raramente a presentarsi ordinate e a tempo di fronte agli attacchi delle padrone di casa. Saltano tutti gli equilibri muro-difesa, trascinando le ragazze in un vero e proprio baratro ed il set scivola via sempre a rincorrere fino al 25-17 finale. 2-1

Il quarto parziale è ricco di emozioni e di capovolgimenti. Le difese sono le protagoniste assolute. Nel finale Castellanza soffre qualche indecisione della coppia arbitrale e si innervosisce. Milano ne approfitta e resta a contatto. Le Neroverdi si guadagnano due set point che non riescono a concretizzare. Milano continua a essere concreta in contrattacco e conquista set e vittoria.

Questa non è la squadra che vogliamo vedere – le parole del DS Steve Pozzi – non è piaciuto l’approccio alla gara giocata senza convinzione e senza aiutarsi. Una costante che preoccupa e sulla quale ognuna delle ragazze deve riflettere. E’ ora di cambiare registro anche in allenamento dal momento che la determinazione e la tenacia sono figlie dell’umiltà e non della presunzione. Perdere come oggi contro una squadra under (cui vanno i miei complimenti per l’atteggiamento mostrato e la voglia di vincere), deve aiutare ad essere ancora più umili, ed a lavorare concentrate ed unite per trasformare la voglia in risultati”.

Ora ci aspetta la capolista, ossia la squadra più attrezzata e compatta del torneo, ovvero il Real volley. Sarà sicuramente una partita non facile, contro un avversario di alto livello tecnico, ma sarà anche un incontro da affrontare con tutta un altra grinta e tanto cuore. Vi aspettiamo sabato 3 marzo alle ore 21.00 al PalaBorsani.