in vena di regali

Gobbo Allestimenti Castellanza – Asd Myvolley  2-3 (18/25 25/20 25/13 14/25 9/15)

News offerta da:

Un film già visto altre volte in questa stagione. Prima in svantaggio, poi la rimonta e infine la sconfitta. La Gobbo allestimenti Castellanza perde di misura (3-2) con il My volley  nella 9° giornata del campionato regionale di Serie D scivolando in terza posizione con un distacco di 5 lunghezze dalla capolista Futura volley Mezzana Corti.

Castellanza pasticciona come era già accaduto a sprazzi in alcuni set delle precedenti gare, con le streghe in difficolta in ricezione e mai in grado di esprimere al massimo tutto il proprio potenziale d’attacco.
Un approccio che ha lasciato via libera alle avversarie più determinate e che, nonostante percentuali in ricezione non migliori di quelle delle padrone di casa, hanno trovato le chiavi per aprire la scatola non troppo ermetica di Castellanza.
E’ così che sabato sera è andata in scena una partita dai due volti: dopo un primo set giocato male le streghe hanno subito reagito pareggiando immediatamente i conti e riuscendo a conquistare anche il terzo parziale forzando in battuta e contrattaccando ogni pallone al meglio portandosi sul 2 a 1. Ma quando tutti credevano di assistere ad una gara finalmente in discesa ecco all’improvviso rimaterializzarsi gli spettri nella metà campo neroverde. Invece che continuare a giocare sulle ali dell’entusiasmo, le streghe subiscono subito un parziale di sei punti, si innervosiscono e commettono una serie incredibile di errori (suprattutto in ricezione).
A nulla servono i tentativi di coach Ballerini di dare una svolta alla gara con i cambi,  la squadra non reagisce e l’incontro scivola  via fino alla sconfitta  al tiebreak con un approccio remissivo che ha portato  le streghe ad attaccare palloni scontati o difficili, causa una ricezione balbettante soprattutto nelle fasi decisive. Un difetto da correggere al più presto, per non ritrovarsi nei guai.

Non è “tutto sbagliato e tutto da rifare” ma, certo c’è da correggere l’atteggiamento mentale di un gruppo che ha qualità ma a cui mancano sicurezze.

Dobbiamo sbloccarci, trovare la forza per toglierci da questo momento negativo. Ne abbiamo le qualità tecniche e dobbiamo trovare anche quelle caratteriali per farlo. In pratica – dice il direttore sportivo neroverde – giochiamo a corrente alternata Nel primo set abbiamo giocato male, nel secondo e terzo abbiamo dimostrato tutto il nostro potenziale e abbiamo dominato, poi siamo lentamente spariti dal campo. Non siamo più riusciti a ricevere con continuità né a finalizzare le nostre azioni d’attacco commettendo troppi errori.  Peccato, perché vincendo avremmo potuto allungare in classifica, visto che Futura Giovani ha perso perso. In settimana ci confronteremo con la squadra: tutti insieme parleremo di questa situazione, perché non deve più ripetersi“.

La volleyteam Castellanza  tornerà in campo nel posticipo domenicale del 16 dicembre alle 18.00 al PalaBorsani di Castellanza  contro il Rho  per il penultimo turno del 2018 prima della sosta natalizia.