GRAZIE DI TUTTO…. CRISTINA

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di saluto  a firma  Cristina Bollini:

News offerta da:

Presto riprenderete gli allenamenti e in palestra il silenzio lascerà il posto alle vostre voci.
Anche per me è tempo di riprendere le attività.
Inizio una nuova sfida, o semplicemente riprendo da dove avevo lasciato ormai cinque anni fa.
Ho iniziato come arbitro e, alla fine, si torna sempre da dove si è partiti.
Inizio un’avventura che fino a pochi mesi fa non era nemmeno immaginabile.
L’anno trascorso con voi è iniziato perché, tempo fa, avevo fatto una promessa ad un amico (te lo ricordi Steve quando e cosa ci eravamo detti?); gli avevo detto che prima di lasciare la pallavolo avrei fatto un anno con lui.
E le promesse si mantengono. C’era tanta stanchezza, l’anno scorso, e anche poco entusiasmo. Troppe cose finite come non avrei mai valuto.
Ho iniziato in sordina, ma il vostro entusiasmo e la voglia di mettersi in gioco che ho potuto vedere in voi (ragazze, allenatori e dirigenti), piano piano ha risvegliato il mio.
L’anno scorso ci sono stati tanti episodi (belli ma anche meno belli) che mi hanno fatto tornare il sorriso in palestra.
Uno su tutti: una gara di under 14 in cui facevo il referto e ho messo la musica e, ad un certo punto, c’erano i genitori in tribuna che ballavano; ma non solo i “nostri” genitori, anche quelli della Scuola del Volley.
E pazienza il risultato ….. in quel momento sorridevano tutti.
Perché non importa sempre arrivare primi, non importa vincere sempre, molte volte è più importante come hai condotto la gara.
Poi, tempo dopo, arriva la telefonata che non ti aspetti, che ti chiede di riprendere da dove avevi lasciato anni fa. E arrivano i tanti dubbi sulla risposta da dare.
E subito dopo ti capita un torneo che vai ad arbitrare e pensi che saranno le solite gare e invece ti ritrovi a divertirti come non capitava da anni, e conosci persone che ti fanno tornare il sorriso.
E poi un altro torneo, dedicato ad una ragazza speciale che ci ha lasciati troppo presto, in cui capisci che, forse, hai ancora qualcosa da dare al mondo della pallavolo, e ancora tanto, tanto da imparare.
Tanti piccoli episodi in un anno lungo, che hanno visto protagoniste tante persone; ognuno di voi mi ha lasciato qualcosa in un angolo nascosto del cuore.
E allora, riprendo anche io, con un po’ di tristezza perché non sarò più lì con voi, ma da un’altra parte, con un altro ruolo, ma anche con un sorriso perché ogni volta che potrò ritornerò da voi.
Perché, tra amici che si rispettano, non è importante quale casacca si indossi, o il ruolo che si ricopre. Importa solo la persona che sei.
L’amicizia, il rispetto, la voglia di esserci, di essere presenti quando le cose non vanno come vorremmo, la disponibilità nelle piccole cose, il mettersi al servizio di tutti (come fanno gli scout – si proprio quelli che vanno in giro con i pantaloncini quando fa freddo – di cui ho fatto parte e che tanto mi hanno dato).
Ecco, inizio partendo da qui, dai vostri sorrisi che porterò con me e dal vostro impegno che farò mio.
Grazie a tutti coloro che lo scorso anno, con parole e gesti anche inconsapevoli, hanno reso possibile tutto questo.
Cristina Bollini

 

Tutto scorre, la vita stessa lo fa, ma gli amici veri restano.
Finché abbiamo dei ricordi, il passato dura…finché abbiamo speranze, il futuro ci attende…finché abbiamo amici, il presente vale la pena di essere vissuto.
Non c’è vera felicità senza un amico con cui condividerla, pertanto rinnovando i saluti e i ringraziamenti da parte mia e di tutta l’organizzazione, Ti  auguro un futuro prossimo di grandi opportunità.

Steve Pozzi